Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

"Genuino Clandestino", storie e vite di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani che difendono la libera lavorazione dei prodotti


Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono nell’attacco alle logiche economiche e alle regole di mercato cucite sull’agroindustria, per difendere la libera lavorazione dei prodotti, l’agricoltura contadina, l’immenso patrimonio di saperi e sapori della terra.

Da questa rete nasce la campagna “Genuino Clandestino”, con donne e uomini da ogni parte d’Italia che si autorganizzano in nuove forme di resistenza contadina.

Mentre la burocrazia bandisce dal mercato migliaia di piccoli produttori, il consumatore continua a subire, spesso inconsapevolmente, modelli di produzione del tutto inadeguati a garantire genuinità ed affidabilità dei cibi.

Attraverso il lavoro, le situazioni e le voci dei contadini “clandestini”, insutv racconta questa campagna, semplice nel suo messaggio, ma determinata nelle sue forme, insieme alle implicazioni in materia di democrazia del cibo, sviluppo economico, salvaguardia dell’ambiente e accesso alla terra.

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Storie di Attraversamenti - Daunia Land Art



Da 60 passi napoletani di larghezza e 200 chilometri e più di percorsi tratturali, a 102 paesi e città, un viaggio lungo tutta l’Italia che ‘fiorisce e sparisce’ per raccontarvi Storie di Attraversamenti.
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Finanziamenti per enti: Realizzazione di interventi di tutela e valorizzazione della biodiversità terrestre e marittima.

Con determinazione dirigenziale n. 493/2016, si approva l'invito, rivolto ad enti ed amministrazioni interessati, a manifestare interesse per la realizzazione di interventi di tutela e valorizzazione della biodiversità terrestre e marittima.
Il provvedimento è pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n. 9 del 19 gennaio 2017.
Le proposte progettuali devono essere presentate entro il quarantacinquesimo giorno a partire dalla pubblicazione dell'avviso nel suddetto Bollettino.

Articolo 1 - Obiettivi dell’Avviso
[...]
Esempi di operazioni finanziabili della suddetta Azione:
– Interventi di recupero, ripristino e gestione delle zone umide sia naturali che degli invasi artificiali;
– Interventi di conservazione della flora e degli habitat di interesse comunitario (anche in continuità
con le metodologie applicate nel progetto GRASTEPP);
– Interventi di conservazione per le specie di interesse comunitario anche prioritarie , ai sensi delle
Direttive 2009/147 e 92/43, presenti in Puglia;
– Interventi per la gestione delle specie aliene favorite dai cambiamenti climatici
– Azioni di conservazione e gestione degli habitat marini (es. posidonieti e coralligeno) e azioni di
conservazione e riduzione del disturbo antropico lungo le spiagge (Fratino, Caretta caretta,
ecc.).


Articolo 2 - Enti Beneficiari
I soggetti beneficiari del presente avviso sono esclusivamente:
– Enti gestori delle Aree Naturali Protette;
– Enti e Amministrazioni pubbliche in forma singola o associata.

Articolo 3 - Risorse disponibili
Si rende disponibile per il presente Avviso l’importo di Euro 9.000.000,00. Il finanziamento concedibile a ciascun soggetto proponente è fissato in € 300.000,00 se partecipante in forma singola ed in € 700.000,00 per Enti e Amministrazioni che partecipano in forma associata.

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

I riti del Sole nella valle dei dolmen

Leggi tutto

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

“Un Manifesto per il Parco”. Tavola rotonda sul futuro del Parco del Gargano

A pochi mesi dalla nomina del nuovo presidente del Parco Nazionale del Gargano la nostra comunità non può sottrarsi ad una sana discussione sul futuro dell’ente e della sua governance.

A più di vent’anni dalla sua istituzione l’ente, infatti, resta distante dai bisogni del territorio e dalle aspettative dei cittadini.

In un contesto economico e socio-culturale che vede spesso i nostri centri spopolarsi diventa prioritario fare in modo che questo ente, così prezioso e ricco di potenzialità, sia presieduto e diretto in maniera strategica e funzionale, coerentemente agli strumenti di pianificazione a disposizione e nel rispetto delle specificità culturali e ambientali del territorio.

Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare una tavola rotonda a cui ogni “garganico” dovrebbe partecipare. Un incontro dal basso, proposto e organizzato da giovani che vogliono restare per costruire il proprio futuro sul Gargano.

Lo scopo è quello di stilare un MANIFESTO da consegnare alle istituzioni del territorio per fare in modo che nella scelta della figura del Presidente si tenga conto della voce di chi quel territorio lo vive, lo protegge, lo ama ogni giorno.

Tutti i soggetti sono invitati, come cittadini dell’area Parco, alla tavola rotonda di sabato 28 gennaio alle ore 18.00 presso la sala consiliare di Vico del Gargano

.
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!