Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Invasioni digitali sul Gargano...perchè non è mai troppo tardi: a Vieste il 29 aprile


Le Invasioni Digitali sono un movimento di persone che supporta il patrimonio culturale “invadendolo” e documentando l’esperienza attraverso il web e i social media. Ogni invasione si prefigge l’obiettivo di creare nuove forme di conversazione e si basa sulla co-creazione e promozione di valore culturale attraverso la partecipazione attiva dei visitatori alla narrazione del patrimonio. Invasioni Digitali è caratterizzato da un approccio dal basso: le persone organizzano indipendentemente singoli eventi in tutto il Paese in un periodo stabilito (la prima edizione è stata nell’aprile 2013, quest’anno è dal 24 al 4 maggio). Gli invasori sono blogger, fotografi, archeologi, instagramers, storici, esperti di comunicazione ma anche semplici amanti del proprio Paese.

L’associazione culturale Gargano Eventi organizzerà l’invasione digitale nel centro storico di Vieste il 29 aprile. L’invasione inizierà nel centro storico e finirà qualche chilometro più in là nella Necropoli la Salata. Sarà un viaggio indietro nel tempo, partiremo dal Medioevo ed andremo a ritroso fino all’età della pietra per raccontare un territorio, quello di Vieste, intriso di storia e leggende.
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Deontologicamente scorretto, ma #chissenefrega

Usare un blog del genere per scopi personali è sbagliato? Politicamente, eticamente, deontologicamente scorretto. Ma, almeno per questa volta, #chissenefrega...






Domenico Sergio Antonacci
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Anche le cave di Apricena tra i siti di interramento illecito di rifiuti: 13 arresti


Un giro di affari stimato, nel complesso, 10 milioni di euro, e circa 12mila tonnellate di rifiuti interrati senza essere stati prima adeguatamente stoccati e trattati. Abbandonati senza scrupoli in zone protette o nei pressi di fiumi e dighe, oppure tombati in terreni agricoli e in un cratere in agro di Ordona - proprio a due passi dal sito dell’antica Herdonia, dove verrà appurato l’eventuale danno sul profilo archeologico - che, nel corso di 12 mesi, diventava sempre più ampio e sempre più pieno.

Continua  a leggere

Gli arrestati
Fotogallery
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

La passerella da 200.000 euro sull'isola del faro di Vieste

200.000 euro per una passerella sull'isola del faro di Vieste. Lo scopo? Permettere un accesso più comodo ad una sola persona.
Era davvero il caso?
Ed era davvero il caso che l'ente Parco Nazionale del Gargano rilasciasse l'autorizzazione?

Interrogazione parlamentare a riguardo
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!