Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Video: NOI BRUCIAMO GLI ELEFANTI

Primavera 2010, una cittadina del Mezzogiorno d'Italia, in Puglia, si prepara a scegliere un nuovo sindaco. I candidati alla carica saranno tre: lo specchio grottesco di un Sud e di una classe dirigente politica alla deriva. La terra, il lavoro, l'immigrazione, il degrado ambientale e il sottosviluppo del meridione saranno i problemi che ruoteranno intorno ai tre candidati che, come attori in una commedia di fronte alla macchina da presa, si proporranno come l'alternativa valida per amministrare una realtà che non conoscono, nè vogliono comprendere.
Un luogo povero e violento, in un profondo, torrido sud che muta inarrestabile, dissanguato dalla corruzione politica.
Un sud che diventa l'Italia intera.



Noi Bruciamo Gli Eelefanti- documentario, anno 2013
regia Giuseppe Valentino
Against The Static Film
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

La Camera approva contributi finanziari agli agrumeti caratteristici

Recuperiamo e valorizziamo gli agrumeti caratteristici anche per difendere il territorio dal dissesto e la sua identità dall’abbandono”. Lo affermano i parlamentari PD Nicodemo Oliverio e Colomba Mongiello, rispettivamente capogruppo e componente della Commissione Agricoltura della Camera, commentando l’approvazione, in prima lettura, della legge sugli agrumeti caratteristici all’esito del lavoro di sintesi. 

Ai titolari di queste oasi di biodiversità, che si trovano sul Gargano come sulla costiera Amalfitana o lungo le coste della Calabria e della Sicilia o affacciati sul Garda – affermano Oliverio e Mongiello – garantiamo, per il tramite delle Regioni, un contributo finanziario di 4 milioni per il triennio 2014-2016 destinato a ripristinare, recuperare e salvaguardare gli agrumeti caratteristici delle aree a rischio di dissesto idrogeologico.

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

VIDEO: La Mafia Foggiana su Rete 4

Quasi 650.000 spettatori (6.60 % di Share) hanno seguito il 13 notte in seconda serata “Terra”, il programma televisivo di approfondimento giornalistico curato da Toni Capuozzo e dalla Testata Giornalistica Mediaset “Video News”. La puntata “Squadre di Mafia”, è stata completamente dedicata ad un attento viaggio all’interno delle varie realtà italiane che terribilmente convivono con la criminalità organizzata e con le mafie. Tra le conosciutissime mafie italiane, ieri sera ampio spazio è stato dedicato alla mafia foggiana, una mafia straordinariamente potente e dannatamente inesplorata.  


Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

#AlluvioneGargano | Il movimento del flusso detritico rilasciato in mare dai torrenti del Gargano durante l'alluvione visto dal satellite

di Domenico Sergio Antonacci

Questo post non ha alcuna pretesa scientifica, ma è solo il frutto di alcune osservazioni che ho fatto osservando le immagini satellitari sulla Puglia durante i giorni dell'alluvione. 
L'input mi è stato dato da Gianfranco Pazienza, assegnista di ricerca del CN ISMAR, l'istituto che, dopo l'alluvione, sta studiando gli effetti sul sistema ecologico delle lagune del Gargano e sui sedimenti marini.
Di quale fenomeno si tratta? Il flusso dei detriti rilasciati in mare dai torrenti del Gargano durante l'alluvione di inizio settembre 2014. 
Quintali? Tonnellate? Cosa contenevano? Non lo so, questo, eventualmente, lo stabiliranno gli scienziati.
9 settembre
Quello che si può facilmente dire invece, è che le correnti hanno trasportato prima verso sud e poi anche verso est questi detriti. Sono fenomeni naturali, che esistono da sempre e che possono avere anche degli aspetti positivi se si pensa che, nel lungo periodo, contrastano i fenomeni erosivi delle coste (dove i detriti si vanno a depositare).
A seguire una sequenza dal 2 al 19 settembre, ogni osservazione/correzione/critica è ben accetta.

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Pausa


Arriva ogni tanto il tempo delle pause di riflessione...gli stimoli si affievoliscono e con essi la voglia di scrivere, di divulgare. Nessun addio, almeno per adesso, ma solo uno stop temporaneo (perchè tanto non me l'ha ordinato il medico). 

La pubblicazione di notizie e post non si interrompe sulla fanpage facebook e su twitter.

Hasta luego


ps
Ovviamente il blog resta aperto a eventuali contenuti originali inviati a info@amaraterra.com
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!