Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Raccolta differenziata in Provincia di Foggia, alcune statistiche

In questo periodo dove si fa gran parlare di rifiuti ho analizzato i dati disponibili sul sito rifiutiebonifica.puglia.it sui comuni della nostra provincia; ovviamente i dati che si potrebbero confrontare sono tantissimi, io riporto quelli che più mi hanno interessato.
  • La media dei rifiuti riciclati, per i dati a disposizione dal 2007, è intorno al 10%, bassa dunque.
  • Non c'è una ciclicità per la quale certe in certi periodi dell'anno si differenzi di più, anzi guardando i dati degli ultimi 3 anni sembra piuttosto che le numerose oscillazioni (diverse tra loro) siano causate da malfunzionamenti alla "macchina dei rifiuti", impressione che si ha constatando, infatti, percentuali che scendono anche al 5% di differenziato al mese, in modo apparentemente inspiegabile.
  • I comuni a vocazione turistica balneare (Vieste, Rodi, Mattinata, per Peschici non sono disponibili i dati 2010) sono, come facilmente si immagina, quelli che vedono impennare di più la produzione di rifiuti d'estate.
  • I comuni "virtuosi" sono (dati riferiti ai primi 9 mesi del 2010): San Paolo Civitate (28%), Anzano di Puglia (40%) e Candela (48%). Voglio precisare che sul sito viene indicato che Cagnano Varano ricicla l'87% dei rifiuti ma piuttosto penso che sia un errore di inserimento dati (scambio della percentuale di differenziato con quella dei rifiuti indifferenziati), ho provveduto a segnalare.
  • Ischitella, Isole Tremiti, Peschici, Motta Montecorvino, Zapponeta, Celle di San Vito e Panni non comunicano i dati tempestivamente (tranne Ischitella e Panni gli altri non hanno mai inviato i dati del 2010)
  • La provincia di Foggia è quella pugliese che differenzia di meno (Brindisi arriva al 17% circa). 
Buona consultazione al sito
Studio fattibilità di un impiatto di gestione rifiuti solidi urbani a San Nicandro Garganico (contiene molte osservazioni sulla produzione di rifiuti nella zona del Gargano Nord - Ato FG1)

Aggiornamento:
i dati presi in considerazione riguardano i 4 Ato (distretti) FG1/2/3/4 che comprendono anche alcuni comuni non più facenti parte della provincia di Foggia, ma passati alla BAT (Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia, Trinitapoli).

Riciclare e ridurre rifiuti è fondamentale per l'ambiente e per le future generazioni, non dimentichiamo l'importanza che l'ambiente ha nella nostra vita.


Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati