Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Au'rj z' N'tò !


Oggi, 18 febbraio 2011 è il compleanno di Zì ‘Ntnonio Piccininno. Il nostro cantore di musica popolare compie la veneranda età di 95 anni, essendo nato il 18 febbraio del lontanissimo 1916. Allo stato attuale si tratta del più anziano testimone della tradizione musicale tradizionale del sud Italia.

In questo ultimo decennio è stato protagonista, insieme ad altri cantori, delle edizioni estive del Carpino Folk Festival, importante festival di musica popolare del Mediterraneo, spesso concludendo le serate finali delle ultime edizioni con un forte coinvolgimento delle giovani generazioni affascinate dalla sua testimonianza.

Anche se la generalizzata spettacolarizzazione della musica popolare in questi ultimi tempi ha di fatto snaturato il contesto di produzione e di fruizione di tali performances di cultura popolare, trasformando spesso i protagonisti più significativi in vere e proprie star al pari di quelle della musica rock o leggera, non possiamo ignorare il fatto che l’aver preso in prestito tale tipo di performanza  o – diciamo così – tale stile comunicativo ha nello stesso tempo riavvicinato i giovani a forme di cultura popolare fino a pochi anni fa limitate ad una fruizione colta o estremamente ridotta. Cultura e musica popolare per colti: nei fatti è un controsenso poiché il pop non può essere, per definizione, d’élite, o meglio non solo... Tutto sta però nell’interpretare più o meno correttamente tali portati culturali e non svilirli con atteggiamenti superficiali e modaioli, ma questa è un’altra storia, che di certo non appartiene al nostro Zì ‘Ntonio che anche oggi ci ha dato il grande piacere di festeggiarlo e di fargli i nostri auguri di buon compleanno!

Ufficio Stampa
Associazione Culturale Carpino Folk Festival
testo a cura di Amedeo Trezza
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati