Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Foresta umbra, 89 volontari per il conteggio del Capriolo.

Sono 89 gli «Indiana Jones» che per quattro giorni si presteranno come volontari per espletare l'annuale conteggio di caprioli previsto da oggi e sino a domenica in Foresta Umbra. Un progetto, importante ed unico nel suo genere, promosso dal Parco Nazionale del Gargano, che, quindi, consentirà ai partecipanti (provenienti da ogni parte d'Italia) di vivere a diretto contatto con la natura soggiornando nel cuore pulsante del Gargano, proprio nell'anno internazionale delle foreste.
 
L'INIZIATIVA - Il progetto di conservazione del capriolo italico, come sempre promosso da Ente Parco, Regione Puglia e UE, è una delle attività dell'Osservatorio naturalistico, il servizio scientifico del Parco del Gargano. L'Osservatorio naturalistico è gestito dal Centro Studi Naturalistici Onlus, con le relative attività istituzionali di monitoraggio faunistico-ambientale tra cui quella sul capriolo italico. L'osservatorio ha organizzando i conteggi annuali di capriolo in battuta che sono previsti dal 23 al 27 marzo in Foresta Umbra. Queste particolari attività di ricerca, per essere svolte, richiedono la partecipazione di volontari che hanno così l'opportunità di vivere un'esperienza di ricerca sul campo. Come sempre si alloggerà presso la base dell'Aeronautica "Jacotenente", nel cuore della Foresta Umbra. L'arrivo è previsto per mercoledì 23 (in serata) e la partenza per domenica 27 (dopo le ore 17:30. Tutti i volontari sono ospitati gratuitamente, (i costi di vitto e alloggio sono a carico dell'Osservatorio naturalistico del Parco). Monitoraggio Capriolo italico nell'ambito del Progetto Osservatorio Naturalistico.

Fonte corrieredelmezzogiorno.it

Avevamo fatto richiesta anche noi ma non è stata accettata, peccato!
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati