Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

I prossimi appuntamenti di trekking garganici, Incanto di Luna e Trekking delle Orchidee

 Scopri la natura più bella della Capitanata...

In fondo Monte Sacro, Mattinata
Pietro Caforio, instancabile camminatore dei sentieri garganici, continua la sua attività proponendo nuovi percorsi escursionistici (in collaborazione con il Pizzicato Eco B&B di Vico del Gargano):
  • 19 marzo - Incanto di Luna, trekking su Monte Calvo in notturna (San Giovanni Rotondo - info qui)
  • 27 marzo - Bosco Ramitelli (Chieuti - info qui)
  • 03 aprile  - Monte Cornacchia  (Biccari - info qui)
  • 10 aprile  - Monte Sacro  (Mattinata - info qui)
  • 17 aprile  - Monte Sambuco (Motta Montecorvino - info qui)
  • 01 aprile  - Monte Calvo (San Giovanni Rotondo - info qui)
  • 15 aprile  - Bosco della Difesa (San  Marco  in  Lamis - info qui)
  • 22 aprile  - Coppa Rosella  (Cagnano  Varano - info qui)
Evento Facebook

Se attratti da meravigliosi luoghi e inusuali emozioni, telefonare per informazioni e prenotazioni al:

338.4834567 - Giuseppe
328.1999783 - Pietro


Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

1 commento:

  1. è veramente,il Gargano un luogo incantevole,principalmente la zona interessata dalle innumerevoli grotte e dai siti,dove veniva lavorata la selce nera e quella color miele,sono uno che ha trascorso 20 anni di ininterrotte vacanze estive(30gg all'annao)ho visitato ogni colina,attorno a Rodi,Ischitella,Carpino,Cagnano Varano,alla ricerca di selci lavorate,sul lago di Varano,fossili nella vicina campagna e nel Romondato,ma quello che mai dimenticherò fu la salita all'Eremo del Mulino,con discesa dalla Madonna di Pulsano,Vecchio Convento,ora ristrutturato,e per ultimo nel 2005 Monte Civita,luogo incantevole,adatto per girare un grande films,luogo rimasto quasi inviolato dalla gente comune,in quel luogo un giorno mi persi con la mente e la mia fantasia andò oltre,dopo aver trovato vicino ad un rivo d'acqua che scendeva dal bosco un piccolo frammento di piatto,nero con graffiature chiare
    da questi ricordi,mi restano le foto scattate nei punti dove la collina si affianca alla pianura e al mare,lasciando in evidenza il lago
    salmastro di Varano,con le sue fonti di acqua dolce

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati