Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

27.ma edizione della Sagra delle arance a Rodi Garganico

Esplosione di colori e sapori in occasione della 27.ma edizione della “Sagra delle arance” a Rodi Garganico, nell’Oasi Agrumaria del Parco Nazionale del Gargano. La settimana delle “bionde del Gargano” e del “femminello”, che quest’anno rientra nel Progetto “L’autenticità e le tipicità immateriali del Gargano”, promosso dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), si apre il 27 aprile e continua il 28. In questi due giorni gli ospiti avranno la possibilità di visitare il paesaggio agrario caratterizzato da lussureggianti “giardini”. Attraverso passeggiate a cavallo o, a scelta, a bordo di fuoristrada potranno percorrere suggestivi itinerari e respirare l’inebriante profumo di zagare (foto 1 sotto), gustare frutti colti direttamente dagli alberi o prodotti gastronomici a base di agrumi, presso aziende agricole presenti sul territorio o presso in ristoranti, alberghi e agriturismi della zona.
Il 29, stand di agrumi (foto 2) e prodotti da essi derivati (foto 3), che coi loro caldi e invitanti colori animeranno piazze e strade della accogliente cittadina garganica, allieteranno il soggiorno degli ospiti anche con canti e musiche che un tempo accompagnavano la raccolta di questi frutti prima di essere spediti in tutto il mondo. Il 30, Festa del Convento dello Spirito Santo, struttura risalente al secolo 16.mo, immersa nei “giardini” di Rodi, nel quale si venerava la Madonna “Incoronata”, la cui festa fin dal 1001 ricade proprio l’ultimo sabato di aprile. Le sere del 30 aprile e 1° maggio, proseguimento della festa col concerto di gruppi musicali provenienti da tutta Italia nella incantevole cornice del Porto turistico “Marina di Rodi Garganico”.
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati