Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

INCREDIBILE! Apertura autostrada sull'Isola di Varano

Anche oggi ci occupiamo del Lago di Varano, purtroppo ancora una volta dobbiamo mettere in evidenza delle problematiche (ovviamente il titolo è umoristico). La sponda sud dell'istmo ha sempre sofferto dell'erosione della strada che costeggia il lago, qualche mese fa la situazione era al limite, come potete capire dalla foto.
Qualche mese fa....


Qualche giorno fa ritornando dopo molto tempo ho letteralmente perso l'orientamento (eppure frequento la zona da quando sono nato). Sono state abbattute le costruzioni abusive lungo la sponda (niente in contrario), costruiti porticcioli (discutibili sotto molto punti di vista), è stata allargata la strada di diversi metri (gettando materiale praticamente nel lago) e sono stati creati frangiflutti dall'efficacia discutibile a lungo termine (un mucchio di pietre ammassate, spesso di piccole dimensioni...aspettiamo i forti venti per vederle letteralmente cadere nello specchio d'acqua).
Riepilogando:
-danno ambientale con riduzione dell'area lacuale (e qui sarebbe interessante per qualche tecnico visionare il progetto e le autorizzazioni)
-al danno ambientale si aggiunge la poca efficacia della barriere contro i forti venti che creeranno onde tali da buttare in acqua gran parte delle pietre.
Oggi

scritto da Domenico Sergio Antonacci
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

4 commenti:

  1. ... Non ci sono parole per descrivere lo scempio che sta subendo il nostro territorio, in particolare in nostro Lago...
    Una cosa posso dirtela però... ho sentito dire che non è la prima volta che viene fatto un "lavoro" del genere.

    RispondiElimina
  2. Francamente, anche io conosco il nostro lago dalla mia nascita, anche vivendo fuori, lo adoro e l'ho sempre adorato, il suo problema é sempre stato "l'uomo" ahimè.

    RispondiElimina
  3. Cosa dice lo studio meteomarino? Cosa evidenziano i modelli idrodinamici sulle modificazione della linea di costa operata con la costruzione dei porticcioli?.....ecc. ecc.

    RispondiElimina
  4. pur non abitando in quell'area io frequento la zona da piu di 20 anni e sono letteralmente scioccata ed allibita dalla totale indifferenza degli abitanti, lasciando stare le vecchie generazioni ma soprattutto dai giovani. Come fanno a non vedere e non stare male per quello che sta succedendo attorno a loro, no ragazzi no, il dolore è grande per il soppruso a questa bellissima terra, vi prego agite, agite x i vostri figli.

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati