Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Massimo Troisi e Pino Daniele per il capriolo del Gargano

 

 Altre info a riguardo


Stavamo, Pino ed io, in un ristorante sul Gargano. Ci hanno portato una cosa da mangiare. Ma che è? dico io, è proprio buono, è fatto proprio bene... Quasi quasi torniamo a mangiarlo anche domani. Non si può, risponde il proprietario, non ce n' è più, è un animale in via d' estinzione. Così abbiamo saputo del capriolo del Gargano".
In questa intervista si può notare un Massimo Troisi attivo ed in prima linea per la salvaguardia del Capriolo del Gargano. 

 
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

2 commenti:

  1. non lo conoscevo.grande TROISI

    RispondiElimina
  2. Confesso anch'io la mia ignoranza: non conoscevo la sensbilità ambientalista e naturalistica di Massimo Troisi. Una bella sorpresa.
    Di mio, che posso aggiungere: chi mangia il Capriolo del Gargano... mangia il Gargano!

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati