Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

L’Europa in Puglia: creatività e innovazione. Politiche e progetti regionali a sostegno delle industrie culturali e creative” - Bari martedì 8 novembre ore 11.30


Il dibattito aperto agli Open Days di Bruxelles sulle strategie attuate dalle regioni nelle politiche culturali e sulle azioni di crescita e sostegno messe in campo si sposta al Cineporto di Bari e prende vita in un seminario rivolto agli enti locali, agli attori del territorio, agli stakeholders delle PMI per approfondire le opportunità offerte dalle misure regionali alle industrie culturali e creative.

“L’Europa in Puglia: creatività e innovazione. Politiche e progetti regionali a sostegno delle industrie culturali e creative” è in programma a Bari martedì 8 novembre dalle ore 11.30 alle 13.00. All’incontro interverranno l’assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli, i direttori di Area Francesco Palumbo e Davide Pellegrino, la dirigente del settore politiche per lo sviluppo econonomico Adriana Agrimi, il presidente del Teatro Pubblico Pugliese Carmelo Grassi, il coordinatore di Puglia Sounds Antonio Princigalli, il presidente e il direttore di Apulia Film Commission rispettivamente Oscar Iarussi e Silvio Maselli. Tema del confronto sarà l’analisi delle strategie multilivello messe in campo dalla Regione Puglia che - in conformità con il libro verde “Sbloccare il potenziale delle industrie culturali e creative” - ha conseguito risultati eccellenti grazie all’investimento sulle industrie culturali e sulla creatività puntando anche sulla creazione di uno specifico distretto produttivo diventando in poco tempo protagonista dei tavoli europei di concertazione delle politiche di settore.

Il seminario metterà in mostra alcuni esempi di azioni trasversali e iniziative regionali nei settori della cultura, della creatività e dell’innovazione che si sono realizzate grazie anche ai fondi FESR come esempio di buone pratiche da prendere a modello e declinare a livello locale.
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati