Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

I nomi dei Garibaldini della Daunia, c'è qualche tuo avo?


Aggiornamento 7 maggio 2012 in fondo

Nella ricostruzione di quella fase storica che portò alla fine del Regno delle Due Sicilie e alla conquista dell’Italia meridionale, l’attenzione degli storici e la memoria collettiva si sono concentrate sui Mille sbarcati a Marsala con il generale Garibaldi.
Parzialmente in ombra sono rimaste le migliaia di altri partecipanti, sul cui numero totale la storiografia ha fornito solo approssimazioni.
Il progetto "Alla ricerca dei garibaldini scomparsi", realizzato grazie al contributo della Fondazione CRT (Cassa di Risparmio di Torino) e con la partecipazione della Fondazione CARIGE (Cassa di Risparmio di Genova), intende far emergere dall’anonimato quella moltitudine di eroi sconosciuti provenienti da quasi tutte le regioni italiane, da molti paesi europei e anche dalle Americhe e dall’Africa, protagonisti di quell'evento storico fissato nell'immaginario collettivo di tutti gli italiani.

Ho ricercato nell'immenso archivio (35000 garibaldini) i nati nella Provincia di Foggia (o per lo meno nell'area riferibile all'attuale provincia) e con grande sorpresa ho trovato anche alcuni garganici; di seguito la lista riassuntiva dei centri abitati interessati:

Apricena, Foggia, Ischitella, Lucera, Manfredonia, Monte Sant'Angelo (forse), Orsara di Puglia, Rodi Garganico, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, San Severo.

Qui invece l'elenco dei "garibaldini nostrani":
Albano Pasquale - Lucera
Arnone Giovanni - Foggia
Bitonti Luigi - Montegargano (? Monte Sant'Angelo)
Capodieri Francesco - Bovino
Caso Giovanni - Lucera
Colletta Carmine - San Severo
Conte Luigi - Foggia
D'Aquino Paolo - Foggia
Davennio Luigi - Lucera
De Petris Ferdinando - Manfredonia
De StefanoAntonio - Bovino
Falco Luigi - Ischitella
Francesco Capozzi - Foggia
Francesco Geraldo - Foggia
Guida Giovanni - Lucera
Manzo Francesco - Lucera
Mioletti Pietro - Rodi Garganico
Moisé Maldacca Maldacea - Foggia
Pescatore Giuseppe - San Severo
Rosano Salvatore - San Severo
Ruggieri Vincenzo - Foggia
Sabbatini Domenico - Apricena
Scola Giovanni - Foggia
Sessa Carmine - Orsara di Puglia
Sessa Gaetano - Orsara di Puglia
Severino Andrea - Celenza Valfortore
Soccio Giuseppe - Foggia
Sposito Giovanni - Foggia
Unico Antonio - San Nicandro Garganico
Villano Matteo - San Marco in Lamis
Vincenzo Cagnazzo - Lucera
Viola Giovanni - Foggia
Zanardi Francesco - Rodi Garganico
Ziccardi Pasquale - Foggia

Le schede dell'archivio contengono altre informazioni che non ho riportato qui per questione di spazio ma resto a vostra disposizione per domande (nei commenti) oppure potete cercare direttamente sul sito dell'Archivio di Stato di Torino.

Come i lettori più assidui si saranno accorti ormai da un pò di tempo, sto dimostrando che è semplice fare piccole ricerche storiche anche dalla propria scrivania e senza perdersi tra carteggi, autorizzazioni, viaggi etc (cose che comunque è necessario per forza di cosa svolgere ai fini di una ricerca completa ed esaustiva), il tutto a costo zero....basta solo un pò di passione, pazienza e dimistichezza con i motori di ricerca.

Spero che questa mia piccola "scoperta" possa accendere la curiosità in qualcuno di voi, magari omonimo o con lo stesso cognome e paese natio di uno di questi garibaldini.

P.S.
peccato non aver trovato questi nominativi l'anno scorso, magari si sarebbe potuta fare una commemorazione nel capoluogo per i festeggiamenti del 150°.


Aggiornamento 7 maggio 2012:
Giulia Panella ci dice che nell'elenco manca il suo bisnonno Andrea Fioritto, di origine sannicandresi e deceduto il 26 luglio del 1923 a Rodi Garganico, all'età di 87 anni. Suo figlio affermava che avesse combattuto nella campagna del Volturno diventando sergente istruttore; appena Giulia Panella troverà il documento del congedo ce lo mostrerà.
Giulia, grazie mille per la tua preziosa testimonianza!
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati