Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Diario da #Spelaion 1, il raduno internazionale di speleologia

di Domenico Sergio Antonacci

1-4 novembre 2012, Borgo Celano (San Marco in Lamis)

In fondo foto sparse della giornata

1° giorno:
La prima giornata si è svolta in maniera piuttosto tranquilla. Gli arrivi da tutta Italia si sono protratti fino al tardo pomeriggio.
Tanti e interessanti gli interventi del convegno oggi concentrati sulla speleologia pugliese. Domani si parlerà delle nuove esplorazioni nella nostra Italia.
Le strutture sono adeguate, capannoni enormi, tanti stand e tende dappertutto.
Fa abbastanza freddo e bisogna attrezzarsi per sopportare il gelo notturno, siamo a 5 gradi circa!
Il mio gruppo speleologico Argod, di San Nicandro Garganico, è quasi al completo; domani e sabato ci saremo sicuramente tutti.
I primi numeri che ho sentito dicono che siamo circa 800...e mille persone da gestire non sono poche, complimenti agli organizzatori!
Critiche negative? Forse il prezzo...alla cifra di 30€ mi aspetterei almeno una maglietta in omaggio.
Ho salutato Andrea Scatolini di Scintilena (ormai un'istituzione sul web) e Max Goldoni grazie al quale le mie foto sono andate a finire in qualche centinaio di migliaia di copie della rivista ufficiale del Club Alpino Italiano, "Montagne 360", (ora in edicola)...poca roba insomma...
Dimenticavo...ci sono stand gastronomici da tutta italia ed è un tripudio di colori e profumi...e che buoni i veri cannoli siciliani!

Continuate a seguirci per avere altri aggiornamenti su questo importante evento internazionale.



Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati