Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Masserie a rischio abbattimento a causa dell'IMU + AGGIORNAMENTI + FOTO

AGGIORNAMENTO IMPORTANTE IN FONDO + FOTO MASSERIE DISTRUTTE DI MARCO DEL GAUDIO

Dal 1 dicembre l'IMU sarà applicata anche sugli immobili rurali, considerati come seconda casa per chi ne possiede già una, e quindi con imposta maggiore.
Ciò colpisce tutte le case di campagna e masserie sparse nel nostro territorio, alcune delle quali già sono lasciate all'incuria del tempo.
Per tali motivi nella nostra provincia i proprietari di tali immobili, per non gravarsi di ulteriori spese hanno già iniziato ad abbatterli e se continuano nel giro di un mese perderemo un patrimonio storico e artistico che ha caratterizzato la nostra civiltà contadina e la nostra storia.
E di tutto ciò i nostri politici e giornali tacciono!


Alfonso Marchitto 

Intanto alcune case ONC sulla ss16 tra San Severo e Foggia sono state già abbattute, speriamo che tra poco non tocchi alle strutture più antiche legate alla storia della nostra regione come le poste e le taverne della transumanza, delle antiche strade romane e della via per il Santuario di San Michele a Monte Sant'Angelo.

FOTO DI MARCO DEL GAUDIO

 








quando erano intere








Aggiornamento:
dai commenti ci segnalano che lungo la ss89 per andare a Torremaggiore ci sono altre masserie appena distrutte.

Aggiornamento 2 da FoggiaToday.it:
ATTENZIONE! SUL  GARGANO E SUBAPPENNINO NON SI PAGHERA' ALCUNA TASSA INFATTI:

Accatastamento FR: abbattute masserie, colpa dell'IMU

Le aliquote da applicare ai fabbricati rurali variano a seconda del loro utilizzo. Sono esenti invece gli immobili ubicati nei comuni classificati montani o parzialmente tali. Esenti dal calcolo dell'Imposta Municipale Propria i terreni incolti nei comuni collinari e di montagna, che però andranno ugualmente dichiarati.
In provincia di Foggia le zone montane o parzialmente tali sono: Accadia, Anzano di Puglia, Cagnano Varano, Carpino, Celle S. Vito , Faeto, Ischitella, Mattinata, Monteleone di Puglia, Monte S. Angelo, Panni, Peschici, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano, Vieste, Apricena, Candela, Manfredonia, Orsara di Puglia, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Rignano Garganico



Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/cronaca/accatastamento-fabbricati-rurali-imu.html
Leggi le altre notizie su: http://www.foggiatoday.it/ o seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday



restano a rischio le masserie del tavoliere ma ricordiamo che sono esenti:

Accatastamento FR: abbattute masserie, colpa dell'IMU
Sono esclusi da questo obbligo e quindi dal pagamento dell'imposta i manufatti con superficie coperta inferiore a 8 metri (elevato a) 2 , le serre adibite alla coltivazione e protezione delle piante sul suolo naturale, le vasche per l'acquacoltura o di accumulo per l'irrigazione dei terreni, i manufatti isolati privi di copertura, le tettoie, i porcili, i pollai, i casotti, le concimaie, pozzi e simili di altezza utile inferiore a 1,80 metri purché di volumetria inferiore a 150 m (elevato a) 3. E poi ancora i manufatti precari privi di fondazione, non stabilmente infissi al suolo e le opere rivestite con paramento murario (qualora accessori a servizio di una o più unità immobiliari ordinarie siano oggetto di iscrizione al catasto contestualmente alle predette unità).



Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/cronaca/accatastamento-fabbricati-rurali-imu.html
Leggi le altre notizie su: http://www.foggiatoday.it/ o seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday


Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

3 commenti:

  1. ke skifoooooo....in qst modo si cancella anke il nostro passato, le nostre radici.....sto governo fa di tutto x privarci di ogni cosa..ora anke dei ricordi dei nostri genitori..dei nostri nonni.....e loro ingrassano sempre........vergognaaaaaaa!!!!!!!!!!!!prendeteli dal vostro portafoglio i soldi ke il nostro è già vuotoo

    RispondiElimina
  2. delle case abbattute si trovano facendo la strada prendendo il cavalcavia dalla ss89 per andare a torremaggiore. Dalla strada si vedono benissimo.

    RispondiElimina
  3. Bisognerebbe costringere i comuni ad acquistare gli immobili ed i terreni da loro dichiarati edificabili, a richiesta del proprietario. Sicuramente le loro valutazioni sarebbero molto più vicine al reale valore,e non si avrebbero fenomeni come quelli sopra citati.

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati