Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Unconventional Interview: i GB Expansion, gruppo musicale di San Nicandro Garganico

di Valentina Bux


Intervista ai Gb Expansion, gruppo musicale nato sul Gargano. La loro musica è assolutamente innovativa, contaminata da vari e molteplici generi musicali, una vera scoperta per un territorio che, a dispetto di quello che si pensa, ha gente che in qualche modo cerca di cambiare, innovare e far crescere la propria terra.


1) Chi siete, da dove venite, cosa volete?

R. Siamo i GB EXPANSION, un gruppo musicale e veniamo da Sannicandro Garganico. Abbiamo registrato, masterizzato e prodotto un Album di brani di nostra matrice musicale. Con la nostra musica esprimiamo una combinazione alchemica di generi che tuttavia seguono un filo continuo, dal funk dei primi anni '70, passando per la disco vintage, l'acid jazz, l'elettronica egli anni '80, il rap degli anni '90 e così fino ai giorni nostri, con l'ausilio di suoni che vengono suonati ai giorni nostri. Il nostro lavoro è uscito un mese fa e attualmente stiamo promuovendo sia l'intero disco che un brano estratto (DUEL), attraverso alcune promozioni di musica indipendente.



2) Come nasce il vostro progetto musicale?

R. Il progetto musicale GB Expansion nasce nell'estate 2011 da un’idea di Alex Fiorillo, che insieme a Domenico Murano, funamboli­co manovratore di suoni e di effetti, Lello Basile (batterista), Antonio Torella (voce), Matteo D’Anello (bassista) e Nicola Contegreco (piano Rhodes), iniziano a plasmare il sound tipico dei Guru Butler Expansion e, dopo un anno e quattro mesi di lavoro in studio, arriva il nostro primo disco, “A Big Revolution... Now!”


3) Perché questo nome?

R. GB Expansion ha un significato molto profondo; la G sta per GURU che significa Maestro, la B sta per BUTLER e significa maggiordomo. In pratica riguarda ciò che noi sappiamo fare e questo non riguarda solo la sfera musicale, potrebbe suonare come “I'espansione del Maestro servitore, al servizio di chi ci ascolta”.


4) La vostra musica è una commistione di generi diversi...ma qual è l'anima musicale che vi appartiene di più?

R. L'anima è una e contiene tutte le informazioni. Difficile individuare un'area in particolare dell' anima che possa essere separata dal resto. A volte è blues, oppure jazz, disco, hip hop, rock, classic e altro ancora.Dipende molto dallo stato d'animo, da cosa vivi, come lo vivi e se lo vivi come va vissuto. Insomma quel che voglio dire, è che ogni genere si evolve, si miscela, si reinterpreta, come tutto il resto e questo è il nostro punto: siamo in continua evoluzione, quindi è difficile etichettare il nostro genere musicale.


5) Come nascono le idee per le vostre canzoni? Alcuni musicisti dicono semplicemente di sedersi e pensare a qualcosa da comporre, mentre per altri l'ispirazione è una musa imprevedibile. Per voi come funziona il processo creativo?

R. L'intelligenza creativa fa tutto da sé, non esiste nessuna regola, può raggiungerti ovunque ti trovi, ti passa poco sopra la testa e tu devi essere molto sensibile a captarla. Ognuno ha il proprio rapporto individuale con la creatività ma alla fine il risultato è lo stesso, tirarne fuori un'opera compiuta, fisica, pronta per essere ascoltata.


6) Come è stato crescere culturalmente e musicalmente in un posto come il Gargano? Avete trovato un terreno fertile per la vostra musica?

R. Il Gargano è, ed è stato da sempre una buona fonte di talenti ma purtroppo la mancanza di punti fissi di riferimento, sia nel nostro paese, sia nei dintorni e in generale in tutto il territorio del Gargano, legati a realtà musicali simili alla nostra musica ha fatto sì che noi diventassimo un po' come una sorta di “pionieri”. Voglio dire, non essendoci altri gruppi nel nostro genere, stiamo seminando e abbiamo influenzato già alcuni giovani che a loro volta ne influenzeranno altri. E' sempre stato così per ogni novità musicale, qualcuno che veniva da fuori importava suoni e ritmi, si univa insieme a qualcun altro del posto e iniziava a diffondere nuove musiche. Penso che in un futuro non così lontano, il Gargano sarà la mecca dei nuovi suoni.


7) Quanto siete legati a questa terra e come vi ha influenzato?

R. Siamo abbastanza legati a questa terra perché l'Energia di questa terra ci ispira la libertà di essere, di esprimerci attraverso l'arte, attraverso ciò che siamo, nel nostro modo di essere, nelle nostre cose quotidiane. Se siamo qua è perché facciamo parte di un disegno... La nostra terra ci ha cresciuti sani e forti, sia fisicamente che mentalmente.


8)Progetti per il futuro?

R. Sempre lo stesso, imparare qualcosa da tutti, rispettare tutti. Questo ti porta verso un grande progetto.


9) A big revolution...now! Speranza o presagio?

R. Una grande rivoluzione... adesso! Quando uscì il disco era l'8 di febbraio, se vivi in Italia hai avuto modo di assistere ad una grande rivoluzione e magari ne fai anche parte...



per info e contatti: gb.expansion@gmx.com

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati