Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Gli avieri afroamericani di stanza a Ramitelli, tra Puglia e Molise, nel 1944/1945

di Domenico Sergio Antonacci

Chi segue la nostra pagina facebook avrà notato, nei giorni precedenti, alcune "strane" fotografie di piloti di guerra afroamericani e forse si sarà chiesto cosa c'entrassero con gli argomenti normalmente trattati su questo blog.

La storia di oggi parla di tre piccoli aeroporti militari, Madna, Ramitelli e Canne, tutti compresi tra Termoli e il confine fra Puglia e Molise (parliamo degli anni '40 del secolo scorso quindi dovremmo dire Abruzzi dato che la Regione Molise esiste solo dagli anni '60).

L'aeroporto fu costruito dagli ingegneri dell'esercito USA in occasione dell'occupazione in Italia della Seconda Guerra Mondiale e precisamente nei primi mesi del 1944, come parte del Complesso aeroportuale di Foggia (qui tutte le info).
Fu chiuso e smantellato a fine '45...le grelle sappiamo dove andavamo a finire.



Nelle mie ricerche ho trovato numerose e interessanti fotografie riguardanti l'aeroporto nella zona Ramitelli (comune di Campomarino), proprio a ridosso del torrente Saccione che segna il confine con la Puglia.
Sto esaminando anche sei video che conterrebbero scene di vita in questa base militare (saranno pubblicati a fine maggio qui); la loro importanza potrebbe essere molto alta e appena accerterò la località sarò felice di caricarli su questo blog per mettere a disposizione di tutti quest'altro pezzetto della nostra storia riportato alla luce.

Questa foto è particolarmente emblematica: l'aeroporto, come tutti quelli del Complesso Aeroportuale di Foggia, si inserì in un contesto socio-economico fatto di arretratezza e povertà; al tempo pastorizia e agricoltura erano le uniche attività presenti nel Tavoliere delle Puglie.
Nulla di particolare se non fosse che le fotografie riguardano il Fifteenth Air Foces 332nd Fighter Group, detto anche Tuskegee Airmen:

da wikipedia
Il Tuskegee Airmen è un reparto nato per addestrare i piloti di caccia degli Stati Uniti d'America riservato agli uomini di colore, attivo tra il 1941 e il 1946.
Dopo l'entrata degli Stati uniti d'America nella seconda guerra mondiale, il presidente Roosevelt volle fortemente un reparto di piloti di aerei da caccia, e in seguito anche da bombardamento, interamente composto e comandato da uomini di colore. Numerosi uomini si arruolarono per prendere parte a questo progetto, considerandolo come uno stimolo per combattere la discriminazione razziale ancora in atto in quegli anni nel Paese. Nacque così a Chehaw Alabama il 99th Fighter Squadron, meglio noto come Tuskegee Airmen e spesso soprannominato Redtails, "code rosse".
Questi aviatori furono impiegati nelle varie battaglie svoltesi nel Mediterraneo, nel Pacifico e in Italia con compiti di bombardamento, ricognizione e pattugliamento aereo. In seguito vennero impiegati come scorta ai bombardieri strategici nelle missioni sopra la Germania e l'Austria.


Beh, adesso godetevi le foto. Alcune sono di Toni Frissell, famosa fotografa di guerra statunitense

L'aeroporto com'era
Le tracce dell'aeroporto, ormai visibili solo dalle foto aeree














Molte altre foto sono nell'album facebook della fanpage di Amara terra mia; clicca qui e poi "mi piace" sulla pagina per vederle.


Leggi anche la storia della base militare di Lesina della Seconda Guerra Mondiale e del 325th Checkertails:
Il documentario sui Checkertails
http://carpinoparla.forumfree.it/?t=34404397
http://amaraterra.blogspot.it/2011/12/lesina-aggiornamenti-sulla-base.html
http://amaraterra.blogspot.it/2011/12/ieri-ed-oggi-foto-storica-dal-lesina.html
 
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati