Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Il gigante della Foresta Umbra monumento nazionale del Regno dei Borbone

[...] Un gigantesco acero bianco, patriarca degli alberi della foresta, venne dichiarato dai Borboni monumento nazionale per la sua maestosità. Al tronco portava inciso l'emblema: il delfino con la mezzaluna in bocca. Fu venduto nel 1870 per 175 lire a un boscaiolo e un disco del tronco fu conservato nel Museo Agrario di Roma. Lo si può ancora ammirare. [...]

da Il Gargano, Anno II - N7-28 Luglio 1951

Non ho trovato altre notizie a riguardo ma ricordo di aver letto di un ricco politico che fece tagliare un "gigante" della foresta del gargano per farsi intagliare una scrivania per il suo ufficio di Roma. Al momento non riesco a ritrovare il documento quindi non so dire se si trattasse dello stesso albero o no. Domenico S. Antoncci
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

1 commento:

  1. sempre cari son per noi i grossi tronchi

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati