Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

“6000 Campanili”, un'occasione per interventi infrastrutturali nei comuni del Gargano

da progettocittadelsole.wordpress.com

È in partenza il Primo Programma “6000 campanili”, previsto dal cosiddetto “Decreto del Fare” (DL 69/2013 convertito nella legge 98/2013): il Ministero delle Infrastrutture ha siglato con l’ANCI la convenzione che fissa i requisiti per i progetti finanziabili.

Image

Si tratta di un programma rivolto soprattutto ai piccoli e piccolissimi Comuni (meno di 5000 abitanti) per la realizzazione di interventi infrastrutturali con il coinvolgimento di piccole e medie imprese locali.

Per essere ammessi al finanziamento, i progetti dovranno avere un importo compreso tra 500mila e 1 milione di euro e dovranno consistere in:

- interventi infrastrutturali di adeguamento, ristrutturazione e nuova costruzione di edifici pubblici, compresa l’adozione di misure antisismiche;


- adeguamento normativo di edifici pubblici esistenti;

- ristrutturazione, rifunzionalizzazione e nuova costruzione di edifici pubblici;

- realizzazione e manutenzione di reti viarie e infrastrutture accessorie e funzionali alle stesse o reti telematiche di NGN e WI-FI;

- interventi sulle reti viarie di competenza comunale, compresi gli eventuali lavori connessi a sottostanti sottoservizi e la salvaguardia e messa in sicurezza del territorio.

Per accedere alle informazioni utili a formulare la richiesta, visitare il sito dell’ANCI, a questo link.

Le domande dovranno essere inoltrate tramite procedura informatica e l’invio potrà essere effettuato solamente a partire dalle ore 9 del giorno successivo alla pubblicazione della convenzione e dei suoi allegati in Gazzetta Ufficiale (indicativamente prevista per la data del 20 settembre p.v.).

Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati