Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Il tarantismo (o meglio, il ballo di San Vito) esisteva anche in Germania

Anche in Germania si credeva una volta frequente questo male, che chiamavasi dal valgo superstizioso il Ballo di S. Vito, Chorca S. Viti , e curanvasi a suon di Tamburo e delle Trombe militari.
Quelli che ne erano attaccati, saltavano per alcuni giorni senza fermarsi, e quando cadevano stanchi dalla fatica, si balzavano in alto con le coperte ,per impedire, che fosseso sorpresi ,e vinti dal sonno, che lo credevano micidiale; né cessava il loro furore, finche la causa del male non restasse consunta dalla fatica, e purgata dal più copioso sudore.


Lettera sopra il tarantismo, l'aria di Roma, e della sua campagna, ed i palazzi pontificj entro e fuori di Roma, con le notizie di Castel Gandolfo, Francesco Cancellieri, 1817
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

1 commento:

  1. Sono ben felice di leggere che per la musico-terapia si usavano le Trombe militari (immagino quelle per segnali ad 1 solo pistone, o addirittura senza alcun pistone), per un trombettista come sono io è la conferma di certe mie idee concernenti questo importante strumento a fiato.
    Beniamino Piemontese
    (Lecce)

    RispondiElimina

I commenti offensivi saranno cancellati