Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

ARRIVA IL CONTRIBUTO DI 100 EURO PER ETTARO PER LE AZIENDE CHE NON BRUCIANO LE STOPPIE


Nel rispetto della L.R. 27/98 la Provincia di Foggia ha promosso un bando “BANDO PER L’EROGAZIONE DI INCENTIVI FINALIZZATI AD INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO AMBIENTALE A SCOPO FAUNISTICO. INTERVENTO: MANTENIMENTO STOPPIE DERIVANTI DA COLTURE A CEREALI” finalizzato alla realizzazione di interventi per miglioramenti ambientali ai fini faunistico-venatori e precisamente “Divieto di bruciatura delle stoppie derivanti dai residui di coltivazione dei cereali”. Alle aziende agricole che sono disposte a rinunciare alla pratica, ormai consueta e consolidata, della bruciatura delle stoppie e a voler posticipare l’aratura del fondo al 1 ottobre 2015, viene riconosciuto un premio di 100 euro per ettaro, fino ad un massimo di 500 euro per azienda.

L’obiettivo che si vuol raggiungere con questo intervento è quello di favorire le condizioni ambientali per la fauna selvatica in modo da poter consentire un miglioramento dei risultati riproduttivi e della sopravvivenza. Va inoltre ribadito che la tecnica della bruciatura NON apporta nessun vantaggio o beneficio dal punto di vista agronomico (meno sostanza organica nel terreno e danni alla microfauna presente nel terreno).

La domanda può essere presentata entro il 15 Luglio 2015 e la concessione del premio sarà effettuata sino all’esaurimento delle risorse.

Bando, domanda e altra documentazione
Fonte: http://www.agrogav.com/news
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

2 commenti:

  1. Come mai non ha citato la fonte di questo articolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensavo fosse una comunicazione presa da un sito istituzionale, la riporto (è http://www.agrogav.com/?)

      Elimina

I commenti offensivi saranno cancellati