Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Una "medusa" bioluminescente nei laghi di Lesina e Varano

di Domenico Sergio Antonacci - 17/12/2016
Foto di Nazario Cruciano
Nei laghi di Lesina e Varano da quest'anno è presente un nuovo ospite, uno "ctenoforo" (simile a una medusa), Mnemiopsis leidyi, noto comunemente come noce di mare.
Ce ne siamo accorti durante il #GarganoNatour, tour fotografico organizzato domenica scorsa intorno al Lago di Varano.
Viene dall'Atlantico ed innocuo per l'uomo. Guardandolo con attenzione si nota la sua particolarità ovvero la sua affascinante bioluminescenza.
Alcuni studi in corso sull'animale potrebbero portare a nuovi modi per studiare le malattie neurodegenerative, come l'Alzheimer o il Parkinson, e aprire nuove strade alla conoscenza delle reti neurali ed alla bioingegneria del cervello; questo animale, infatti, può far "ricrescere" il suo cervello in meno di quattro giorni.

Questa specie si aggiunge alle altre aliene, spesso dannose come il granchio blu, che sempre più spesso stanno invadendo il bacino del Mediterraneo.

Leggi di più:
-Link 1
-Link 2
-Link 3
-Pubblicazione scientifica -Italy: first report on the presence and establishment of the ctenophore Mnemiopsis leidyi in Lessina and Varano Lagoons
Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati