Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Il meteorite che cadde a Vieste nel 1669

A di 4 settembre dell'anno 1669, essendo un giorno molto sereno, se vide circa l'hore quindici da molte persone, che stavano nella campagna, una palla molto grande infocata , venendo dalla parte del bosco ;discese per drittura di sopra la costella et andava grandemente vociferando per l'aria ,di maniera tale che molti alla vista ne cascarono in terra  quasi morti;et ultimamente andò a cascare in mare, dove fece tre colpi a modo di cannonata, apri in giro di mezza luna , facendo una gran fomata et spari alla vista. Fu segno molto evidente detta mezza luna , all'infortunio che di breve soprastava al cristianesimo et principalemente alla  serenissima repubblica di Venetia et demostrò dominio ampliativo della comune inimica ottomana luna .  Mentre a di 17 del sopradetto mese et anno se rese in potere del gran turco la notabilissima città di Candia capo del regno di Creta ;al che ne venne il totale domnio di detto regno.

Font: Pisani G., Cronica e memorie di Vieste dall'anno 1664 all'anno 1700

C'è ancora tanto da riscoprire sulla storia del Gargano. Cercare con curiosità, studiare, leggere, confrontare..

Ne parla anche Padre Manicone (La fisica appula) che cita numerosi avvistamenti nella Contrada Canneto di Vico del Gargano:


Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati