Più continuiamo a conoscere, più continuiamo a sentire queste storie come le nostre storie, più riusciremo a costruire un' Italia diversa. R. Saviano

Weekend lungo di Ognissanti sul Gargano tra trekking e masserie


Una due giorni di trekking, paesaggi e gastronomia sugli antichi sentieri tra Mattinata a Vieste

Il weekend di Ognissanti si preannuncia ghiotta occasione per gite fuoriporta e sorprese inaspettate come quelle che vi può offrire il Gargano fuori stagione con lunghe passeggiate attraverso il Parco Nazionale.

Per sabato 2 e domenica 3 novembre le guide turistiche Domenico Antonacci e Matteo Prencipe propongono un itinerario di 30 km che parte da Mattinata inoltrandosi nel Gargano interno per giungere di nuovo sulla costa e precisamente nella cittadina di Vieste. Si andrà, dunque, alla scoperta della vera ricchezza di questo territorio sconosciuto, la sua incredibile diversità di flora, fauna e architetture.
Si partirà dal mare di Mattinatella per salire, in pochi chilometri, fino a 500mt di quota attraverso paesaggi terrazzati, pascoli, oliveti, macchia mediterranea bassa e infine valli boscate con aceri e cerri. Il percorso è molto suggestivo dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, con una incredibile varietà di habitat diversi, adatto a chi ama nutrire gli occhi di bellezza e il corpo di chilometri macinati sotto i piedi.

A dare ristoro dopo il primo giorno di cammino sarà l’accoglienza in un’antica masseria restaurata dove oggi si allevano le vacche podoliche dalle quali si ricava uno squisito caciocavallo riconosciuto presidio SlowFood.

Il secondo giorno si camminerà lungo un percorso panoramico spettacolare di circa 10 km per raggiungere la perla del Gargano, Vieste con il suo Pizzomunno; qui terminerà la due giorni di traversata con una visita guidata al bellissimo centro storico di origini medievali.

Info e iscrizioni al 3931753151 e su http://bit.ly/trekkingognissantigargano





Prendete e condividetene tutti, questo è il nostro blog offerto in sacrificio per voi!

Nessun commento:

I commenti offensivi saranno cancellati